La Prima Divisione soffre, ma alla fine la spunta a Camposampiero

  • 14 marzo 2019
  • Federico Agostini
  • 94 Views

PRIMA DIVISIONE – 13/03/19

OLIMPIA CAMPOSAMPIERO 60

IN’S MERCATO U.S. ARCELLA 62

Ancora una volta, a causa di malattie, infortuni e problemi vari, si presentano all’incontro due squadre a ranghi ridotti. Inizio soporifero per entrambe le compagini, anche se i ragazzi dell’Arcella trovano qualche canestro qua e là che li porta sull’1 a 8, con un Crescenzio che sembra poter dominare a rimbalzo. Peccato però che proprio non riescano a cambiare velocità della gara, adeguandosi a quella degli avversari, i quali ne approfittano per restare in scia e chiudere la frazione sul -6 (9-15).

Ad inizio secondo quarto i canestri di Ricchiuti e Tomas danno il +10 (11-21) ai bianconeri, ma è solo un momento: due disattenzioni difensive, infatti, causano altrettante triple di Girardi, che riporta l’Olimpia al -4 (17-21). L’attacco arcellano si inceppa e le rotazioni non danno vitalità agli ospiti, anzi permettono ai camposampieresi di ridurre lo svantaggio fino al -3 (24-27) di metà partita.

Nel terzo periodo l’Olimpia inizia a estendere a tutto campo la sua difesa, acuendo le difficoltà dell’Arcella; riusciamo a stare avanti grazie alle iniziative di Balestra, che sembra l’unico a trovare il canestro con una certa continuità (37-39).

Ultimo quarto: i padroni di casa riescono ad aumentare il loro ritmo e l’Arcella va in affanno. L’Olimpia quindi aggancia e supera gli ospiti, fino a raggiungere un massimo vantaggio di +5 (52-47). I nostri restano in scia, sempre grazie a Balestra, e riagganciano gli avversari a quota 54. Si va punto a punto finché, con un libero di Romano, l’Arcella va sul +2 (60-58), ma nel ribaltamento Bettella compie fallo su uno scatenato Bordrianu, che pareggia con i liberi (60-60) quando mancano 10 secondi alla fine. I due allenatori chiamano 2 time-out in sequenza per organizzare uno la difesa e l’altro l’attacco, con rimessa nella metà campo avversaria. Camposampiero difende forte negando la ricezione a Balestra, di conseguenza Bettella passa a Tomas libero in angolo che, dopo una piccola esitazione, tira e centra il canestro del 60 a 62 con 3 secondi ancora da giocare. Gli avversari ora non hanno più time-out per organizzare una rimessa in attacco, così viene effettuata nella loro metà campo, con il pressing arcellano che li rallenta, impedendo loro dunque di replicare.

Vittoria sofferta, frutto del chiaro momento negativo di forma in cui si trova attualmente l’Arcella. La cosa positiva è il risultato, che ci avvicina alla quota play-off, ma ci sarà ancora molto da soffrire per poterli raggiungere, vista anche l’imprevista impresa dell’Atletico Modigliani, uscito vincitore dal match-clou di giornata contro il BAM.

La prossima settimana, mercoledì 20 marzo, ci aspetta la dura trasferta in casa del San Martino di Lupari, che all’andata venne a vincere alla Copernico con ben 15 punti di scarto.

Prua a mare, sempre! Forza Arcella!!!

ARCELLA: Tomas 7, Bettella, Precoma, Balestra F. 23, Ricchiuti 13, Cuzzolin 2, Crescenzio 12, Gallo, Romano 5, Gianesello. All.re: Baraldo.

CAMPOSAMPIERO: Pattaro 4, Bordrianu 19, Verzotto 4, Stecchini 10, Girardi 6, Beghin 6, Comacchio 2, Niero 1, Marascalchi 8. All.re: Visentini.

Arbitri: Lamon di Trebaseleghe e Silvestri di S. Martino di Lupari.

Parziali: 9-15; 15-12 (24-27); 13-12 (37-39); 23-23