Anno nuovo, risultato vecchio, ma la D continua a salire di quota

  • 14 gennaio 2019
  • Federico Agostini
  • 127 Views

SERIE D – 13/01/19

IN’S MERCATO U.S. ARCELLA 59

XXL PALLACANESTRO 71

Nemmeno il nuovo anno solare è riuscito a regalare alla prima squadra la tanto agognata vittoria, che ad oggi manca dall’ormai lontano 13 ottobre, quindi da tre mesi tondi tondi. Eppure ci sono motivi per essere parzialmente soddisfatti dopo la sconfitta con i Veronesi dell’XXL Pallacanestro, segno che l’ambiente interno al gruppo si mantiene buono e non è venuta a mancare la convinzione che, proseguendo il lavoro in corso, sarà possibile progredire fino a mettere nel mirino l’obiettivo stagionale, cioè il mantenimento della categoria.

Innanzitutto, a differenza della serie di gare disputate a ottobre e novembre, nelle quali era venuta a mancare totalmente la competitività, la squadra ora riesce a tenere il campo in modo soddisfacente: a giocare un ruolo rilevante sono stati senz’altro il rientro di alcuni elementi importanti, su tutti Scabbia e Crescenzio, e la crescita di alcune seconde linee, come Quaglia, Ratti e Agyeman, che hanno evidentemente dato più solidità, tecnica e psicologica, al collettivo. Contro Pescantina, ad eccezione del tremendo primo quarto, che è letteralmente costato la partita ad Agostini e compagni, si è vista all’opera una squadra abbastanza attenta in difesa (46 punti subiti negli ultimi 30 minuti di partita) e sufficientemente produttiva in attacco (una media di 16 punti realizzati a periodo nelle ultime tre frazioni), dove, tuttavia, ai soliti Gobbo, Stanflin, Scabbia e Agostini nel prossimo futuro dovrà aggiungersi necessariamente qualche altro marcatore per cercare di spingere il fatturato offensivo quanto meno oltre i 60 punti a partita.

Purtroppo, in una stagione resa già piuttosto difficile da un micidiale cocktail di assenze ed infortuni, che hanno ulteriormente depauperato un roster che nell’ultimo anno e mezzo ha perduto almeno cinque elementi di spicco, ad aggiungere insulto al danno ci penseranno le partenze, per motivi di studio, di Martino Castiglioni e Scabbia, i cui posti vacanti verranno occupati dall’Under 18 Gobbo, ormai habitué della prima squadra, e dal rientrante (dall’estero) Scovacricchi. Fedele alla filosofia societaria, la stessa che ci ha portato in pochi anni dalla Seconda Divisione alla D, lo staff tecnico, infatti, implementerà la rosa inserendo elementi di scuola Arcellana, siano essi cavalli di ritorno, come Scovacricchi, o giovani di belle speranze, come Giovanni Gobbo o altri 2001 e 2002. Se i risultati, almeno all’inizio, latiteranno, ci armeremo di pazienza, come abbiamo sempre fatto, consci che il motto “per aspera ad astra” non è solo un aforisma, ma ha altresì delle implicazioni pratiche che vanno accettate.

Prossima partita sabato 19 gennaio alle 20:00, in casa, contro la Virtus Isola: sarà la prima del girone di ritorno e allo stesso tempo una nuova occasione per andare a caccia della seconda vittoria dell’anno.

Prua a mare, sempre! Forza Arcella!!

ARCELLA: Agostini (cap.) 8, Ratti 2, Quaglia, Gobbo G., Pranjic 1, Castiglioni L. 4, Crescenzio N. 2, Agyeman, Gobbo A. 18, Scabbia 10, Stanflin 14, Sessich n.e. All.re: Costantini. 1° Ass.: Properzi.

XXL: Preabianca 2, Tommasi 14, Salmaso 5, Ferroni 2, Dabi 7, Ferrazza 1, Ugolini 11, Bincoletto 3, Adami E. 2, Fretti 9, Rossato (cap.) 1, Nicolis 14. All.re: Adami A.

Arbitri: Niero A. e Cavinato F.

Parziali: 11-25, 18-20 (29-45); 20-12 (49-57), 10-14.

Tiri liberi: Arcella 14/21, XXL 19/26.

Tiri da 3: Arcella 1 (Stanflin), XXL 8 (Tommasi 4, Ugolini 3, Bincoletto 1).

Falli di squadra: Arcella 22, XXL 19.

Usciti per falli: Ratti e Agyeman (Arcella).

Falli tecnici: nessuno.

Espulsioni: nessuna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.