Partita emozionante alla Barion; sopra le righe, ma emozionante

  • 16 novembre 2018
  • Federico Agostini
  • 82 Views

UNDER 18 – 11/11/18

IN’S U.S. ARCELLA 52

CITTADELLA CUBS 56

Per la seconda volta consecutiva la nostra Under 18 si vede costretta ad affrontare una partita piuttosto estremizzata nei propri contenuti agonistici, che ai puristi della pallacanestro avrebbe probabilmente fatto storcere il naso. Non ce ne voglia l’arbitro Cignarella, che si è anzi prodigato per mantenere il controllo della gara, come dimostrato dai 47 falli fischiati alle due squadre e, soprattutto, dai 4 falli tecnici dispensati nel corso dei quaranta minuti (due dei quali in occasione del doppio tecnico rifilato a Gobbo e Brigato), ma la sfida con Cittadella è sembrata a tratti scostarsi dai principi del regolamento tecnico del basket, complici un eccesso di partecipazione da parte del pubblico e di impegno fisico da parte dei protagonisti in campo. Ne è scaturita una partita confusa ed emozionante, ma scarna di contenuti tecnici, che naturalmente non possono prevalere laddove il gioco sconfini nella bagarre.

Poco male, per i nostri ragazzi le gare “maschie” sono molto utili in questo periodo, nel quale l’attenzione dello staff è concentrata sull’esecuzione dei movimenti tecnici in condizioni di stress fisico e psicologico. A tal proposito, la risposta della squadra è da considerarsi buona e la performance individuale e collettiva tutto sommato positiva. Tra i singoli, ancora una volta discreta la prestazione del trio di esterni De Mesa-Gobbo-Pietrogrande e delle ali Bonafede, Frigolorpe e Natale, quest’ultimo in crescita nelle ultime uscite; non male Gallo, nonostante i numerosi errori al tiro, che tuttavia sono congruenti con l’attuale “status” tecnico del giocatore, e Zardi, che si sta progressivamente abituando ad interpretare un ruolo più incisivo nel contesto del gruppo e della partita. Da rivedere, invece, Zoleo e Barbon, con quest’ultimo, in particolare, poco focalizzato sugli obiettivi collettivi, quindi poco intraprendente nel gioco senza palla e raramente lucido nelle conclusioni, spesso forzate e fuori equilibrio, fisico e tattico. Il voto che diamo alla squadra è, dunque, pienamente sufficiente, in virtù di una crescita complessiva che forse non è spedita, ma che è certamente costante e, di conseguenza, lascia presagire un’evoluzione interessante nella seconda metà della stagione.

Il prossimo impegno vedrà De Mesa & co. scendere in campo contro Santa Maria di Sala, ancora una volta tra le mura amiche della Barion, mercoledì 21 novembre alle 19:15 Considerata la tradizione delle squadre targate Jolly, da sempre coriacee ed alquanto agoniste, c’è da aspettarsi un’altra battaglia e quindi un nuovo test impegnativo per i nostri 2002. Man mano che la stagione entra nel vivo, ogni gara rappresenta un mattoncino aggiunto al muro che stiamo cercando di costruire; ai ragazzi ed allo staff tecnico il compito di fornire la malta che leghi gli elementi delle murature e ripartisca gli sforzi che essi mutuamente trasmettono.

Prua a mare, sempre! Forza Arcella!!

ARCELLA: De Mesa (cap.) 8, Zoleo 1, Pietrogrande 12, Natale 6, Gobbo 16, Bonafede 4, Frigolorpe, Gallato n.e., Zardi, Gallo 3, Barbon 2, Zavattiero n.e. All.re: Costantini.

CITTADELLA: Tessari 5, Finato 1, Zamberlan 2, Battistella 2, Ventura 20, Pasinato 2, Murarotto 1, Passuello 10, Cecchin n.e., Luison 11, Brigato (cap.) 2. All.re: Corazza.

Arbitro: Cignarella C.

Parziali: 13-16, 12-10 (25-26); 16-10 (41-36), 11-20.

Tiri liberi: Arcella 14/23, Cittadella 13/19.

Tiri da 3: Arcella 0, Cittadella 1 (Ventura)

Falli di squadra: Arcella 25, Cittadella 22.

Usciti per falli: Natale (Arcella).

Falli tecnici: Arcella 1 (Gobbo), Cittadella 3 (Ventura, Brigato, Allenatore).

Espulsioni: nessuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.